Data

Gen 20 2020

Festa di San Sebastiano

San Sebastiano è il Patrono del Comune di Fossato di Vico e si celebra ogni 20 gennaio. In questa giornata vengono consegnate le borse di studio agli studenti più meritevoli delle classi terze della scuola secondaria di primo grado “Pietro Vannucci” di Fossato di Vico. Subito dopo si tiene la S.S. Messa, seguita dalla processione con la statua del Santo per le vie del centro storico. Il tutto si conclude con il pranzo, organizzato come sempre dalla Pro Loco Fossato, nel locale “Il Forno”.

Come viene riportato da Luigi Galassi nella pubblicazione “Le cinquanta chiese della storia fossatana”, sappiamo che “…San Sebastiano diventa patrono di Fossato dalla seconda metà del Quattrocento in poi (…) poiché è in quest’epoca che sorge un po’ ovunque il culto di tale santo, considerato in virtù delle sue piaghe un efficace protettore dalla peste, che si manifesta anche con piaghe; e benché la peste sia diffusa nei territori delle milizie mercenarie ogni volta che li attraversano, i medievali non colgono il nesso tra queste milizie e la peste che lasciano dietro di sé ed attribuiscono quest’ultima ad una volontà punitiva di Dio, al quale ricorrono – più volentieri che ai medici – attraverso l’intercessione del santo ritenuto in merito più idoneo, San Sebastiano, appunto. Non a caso la fossatana chiesa di San Sebastiano, voluta mezzo millennio fa dal Comune – ma in dimensioni che non sono quelle attuali – a protezione della comunità dalla peste, è tuttora comunale”.

A Fossato di Vico, in occasione della Festa di San Sebastiano vige il detto “San Bastiano frittellaro ed è dunque tradizione preparare il dolce tipico della zona “Le frittelle”.
Molti sono i modi di cucinarle, ma la vera ricetta delle frittelle non è semplice da ritrovare.

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi